PERCORSO FORMATIVO Titoli edilizi nell'attuale legislazione - ANCI Emilia-Romagna

Vai ai contenuti principali
Sei in: Home - formazione - PERCORSO FORMATIVO Titoli edilizi nell'attuale legislazione  

PERCORSO FORMATIVO Titoli edilizi nell'attuale legislazione

Il percorso formativo sul tema "I titoli edilizi nell'attuale legislazione " si sviluppa in due giornate.

Bologna, 2 ottobre 2012, dalle 9.00 alle 14.00
 Bologna, 11 ottobre 2012, dalle 9.00 alle 14.00
 Luogo: Sede ANCI Emilia-Romagna, sala riunioni, 3° piano, viale Aldo Moro, 64

Presentazione
Nel nostro Paese il governo del territorio è materia di competenza concorrente per cui si sovrappongono leggi statali, regionali e la pianificazione territoriale da parte dei Comuni con vari livelli di normazione tra cui occorre fare chiarezza.

Il processo edilizio, tuttavia, non è solo oggetto di materia specialistica perché va coniugato con le norme sul procedimento amministrativo.

I titoli edilizi saranno visti e analizzati nella loro attuale formulazione nelle leggi vigenti; inoltre si valuterà il procedimento amministrativo, la posizione della giurisprudenza e i nuovi profili di responsabilità amministrativa, civilistica e dei privati (tecnici e proprietà) alla luce delle nuove disposizioni.

Si considera anche il nuovo articolo 6 del DPR 380/2001 relativo alle nuove disposizioni in tema di manutenzione straordinaria con i risvolti applicativi e le difficoltà di raccordo con la normativa esistente.

Programma
Prima giornata
-   La normativa edilizia che disciplina come costruire: la normativa urbanistica e quella edilizia, analisi del DPR 380/2001 e alla disciplina che contiene. Coordinamento con le norme di pianificazione del territorio.
-   Gli strumenti di pianificazione del territorio, come si raccordano con la normativa edilizia: breve analisi delle norme attualmente esistenti in Emilia Romagna, e degli strumenti attuativi, PSC POC e RUE
-   La competenza legislativa concorrente in materia di gestione e tutela del territorio: la competenza legislativa concorrente e la normativa attuale, il DPR 380/2001 e le leggi regionali con particolare riferimento alla LR 31/2002 e alla LR 23/2004 (cenni) e alle riforme successivamente intervenute; i principi fissati dalla legge dello Stato e le diverse interpretazioni regionali, analogie e differenze.
-   La competenza statale e quella regionale. Le norme inderogabili.
-   I titoli edilizi: analisi delle fattispecie attualmente esistenti per poter edificare o eseguire interventi edilizi: il permesso di costruire; il titolo edilizio auto-dichiarato (la SCIA); i casi in cui rimane la DIA; le attività di edilizia libera ai sensi dell’articolo 6 del DPR 380/2001, modificato nel 2010, soggette a comunicazione di inizio lavori e quelle che non necessitano di alcun titolo. Cosa cambia nella legislazione attuale con l’introduzione di questa normativa.
-   Le normative speciali: il D Lgs 28/2011 sul fotovoltaico e i titoli relativi - cenni

Seconda giornata
-   Il permesso di costruire e il procedimento amministrativo edilizio: le disposizioni di legge nazionale, regionale e il procedimento amministrativo secondo le disposizioni della L 241/90 riformata sia nel 2005 che nel 2009 e nel 2010 con la legge 122 e nel 2011 con il decreto sviluppo convertito in legge 106/2011
-   la domanda di parte, l’inizio del procedimento, il termine del procedimento, che cambia a seconda del n. degli abitanti; la competenza del responsabile del procedimento e del provvedimento finale; gli atti istruttori e la fase istruttoria; le fasi del procedimento;
-   la verifica dei documenti e della titolarità ad intervenire
-   gli obblighi del responsabile del procedimento; garantire la partecipazione al procedimento del privato e le forme di partecipazione previste dalla legge: l’integrazione documentale, la sospensione dei termini e la interruzione (legge regionale);
-   la fase di conclusione del procedimento; l’istruttoria che si conclude negativamente; la comunicazione di motivi ostativi ai sensi dell’articolo 10 bis L 241/90; l’obbligo di conclusione; il silenzio significativo dopo la modifica dell’articolo 20 della L 241/90; l’inadempimento amministrativo cosa comporta;
-   la relazione con le altre normative speciali; in particolare con il Codice dei Beni Culturali D Lgs 42/2004
-   le forme di responsabilità nel comportamento amministrativo tenuto
-   il titolo autodichiarato: la SCIA: cosa è cambiato nella legislazione nazionale e cosa sopravvive di quella locale; natura giuridica dell’istituto della SCIA;
-   i poteri/doveri di controllo della Pubblica Amministrazione; il diverso termine di controllo; cosa cambia con l’introduzione della nuova disciplina dell’articolo  19 della L. n. 241/90 e il rapporti con la normativa regionale speciale;
-   Analisi dell’articolo 19 e dei commi introdotti dal decreto sviluppo;
-   la posizione della giurisprudenza sulla natura del titolo e quella del legislatore; Il procedimento di controllo (del territorio) e del titolo edilizio; le autocertificazioni e la sostituzione sui pareri degli enti esterni;  i pareri non autocertificabili;
-   Il nuovo termine di inizio lavori;
-   I poteri di intervento della P.A. sulla SCIA. I poteri di ordinanza e i poteri di annullamento del titolo presentato (autotutela) e il potere sanzionatorio.
-   La particolarità della SCIA rispetto al procedimento a domanda di parte.  La nuova forma di responsabilità del proprietario e del tecnico incaricato, le dichiarazioni rese che possono sostituire i pareri tecnici. L’inasprimento delle pene sul falso:introduzione di una nuova forma di reato;
-   La tutela dei terzi di fronte al GA e l’attuale sistema impugnatorio dopo la modifica introdotta con la legge 138 del 2011 che ha inserito il comma 6 ter nell’articolo 19;  non si impugna più direttamente la SCIA che è un atto privato. I poteri del cittadino di fronte alla amministrazione inerte;
-   Cenni alle normative speciali e alla loro incidenza sui titoli edilizi.

Destinatari
Responsabili, e loro collaboratori, dell’Ufficio edilizia privata di Enti Locali.

Docente
Paola Minetti  

Avvocato. Funzionario comunale. Specializzata in Studi sull’Amministrazione Pubblica (SPISA, Università di Bologna). Autore di pubblicazioni in materia. Cultore di diritto amministrativo presso l'Università di Bologna, Facoltà di Scienze politiche.

Domande frequenti

 

Progetti speciali

  • Accordo fra Agenzia delle Entrate e Comuni per il recupero dell’evasione fiscale.

  • Percorsi, opportunità e strategie per i Comuni in Regione, in Italia e in Europa.

 

Calendario eventi

 
Mese prec. Novembre 2017 Mese suc.
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30