Terremoto, da metà settembre le assunzioni di personale - ANCI Emilia-Romagna

Vai ai contenuti principali
Sei in: Home - Primo Piano - Terremoto, da metà settembre le assunzioni di personale  

Terremoto, da metà settembre le assunzioni di personale

Terremoto-da-meta-settembre-le-assunzioni-di-personale
 

AGGIORNAMENTO: come si apprende dal sito di Intercent-ER , la procedura per affidamento servizio di somministrazione di lavoro temporaneo per le Amministrazioni Pubbliche colpite dal sisma nella Regione Emilia-Romagna è stata annullata.

La scadenza di presentazione delle offerte stabilita precedentemente non è dunque più valida. Le stesse ditte concorrenti saranno tuttavia invitate al più presto a presentare una nuova offerta, e la nuova documentazione di gara sarà pubblicata sul sito di Intercent-ER .

Dal 10 settembre i Comuni colpiti dal sisma e la struttura del Commissario delegato per il sisma potranno assumere a tempo determinato il personale necessario a far fronte all’emergenza legata al sisma.

__________________________________________

Dal 10 settembre i Comuni colpiti dal sisma e la struttura del Commissario delegato per il sisma potranno assumere a tempo determinato il personale necessario a far fronte all’emergenza legata al sisma.

Si tratta di 211 persone, 161 delle quali destinate agli enti locali colpiti e 50 per la struttura regionale.

Le risorse a disposizione sono in tutto 12,7 milioni di euro, dei quali 3,75 per il 2012 e 9 milioni per il 2013.

Nelle due ordinanze firmate dal Commissario Errani, la 31e la 33, sono stabiliti i criteri e le modalità per rendere la procedura la più snella ed efficace possibile.

L’intesa tra Comuni e struttura del Commissario delegato è stata raggiunta grazie al contributo strategico e organizzativo garantito da ANCI Emilia-Romagna.

L’intesa raggiunta lunedì scorso con i Comuni ha permesso di individuare il numero di persone necessario in ciascun territorio e la loro suddivisione. Allo stesso tempo è stata avviata da Intercent-Er la procedura di gara per selezionare la ditta di lavoro interinale che dovrà mettere a disposizione il personale.

Entro la metà di settembre i Comuni e la struttura commissariale potranno così rivolgersi alla società che si sarà aggiudicata la gara per richiedere le figure professionali di cui hanno bisogno, utilizzando i 12,7 milioni di euro messi a disposizione.

Si tratta di un meccanismo flessibile e adattabile alle esigenze di ciascun territorio: il singolo Comune potrà richiedere alla società di lavoro interinale aggiudicataria, per il tempo che reputa necessario, le figure che gli sono stata assegnate dall’Intesa e di cui ha bisogno. Si tratta soprattutto di tecnici (geometri, ingegneri, architetti) e figure amministrative/contabili.

La durata dell’impiego presso ciascun Comune potrà essere diversa per ciascuna mansione, dipenderà dalle esigenze delle singole amministrazioni.

Con le risorse erogate loro, i Comuni potranno anche fare ricorso alle eventuali graduatorie già presenti, oppure utilizzare il personale messo a disposizione da altre agenzie di lavoro interinale e con le quali avevano già un contratto di fornitura.

Domande frequenti

 

Progetti speciali

  • Accordo fra Agenzia delle Entrate e Comuni per il recupero dell’evasione fiscale.

  • Percorsi, opportunità e strategie per i Comuni in Regione, in Italia e in Europa.

 

Calendario eventi

 
Mese prec. Novembre 2017 Mese suc.
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30