Accolta la proposta ANCI di eliminare le sanzioni ISTAT ai Comuni sotto i 3.000 abitanti - ANCI Emilia-Romagna

Vai ai contenuti principali
Sei in: Home - Primo Piano - Accolta la proposta ANCI di eliminare le sanzioni ISTAT ai Comuni sotto i 3.000 abitanti  

Accolta la proposta ANCI di eliminare le sanzioni ISTAT ai Comuni sotto i 3.000 abitanti

26 luglio 2017

La commissione Bilancio del Senato ha approvato ieri nell'ambito del Decreto Mezzogiorno un emendamento che accoglie la proposta ANCI  di eliminare le sanzioni ai Comuni sotto i 3.000 abitanti che non hanno inviato all’ISTAT i dati sulle rilevazioni statistiche dei permessi a costruire  relativi all’anno 2015. Nel corso della stessa giornata è stato avviato l'esame in aula del disegno di legge.

Per Daniele Manca , Presidente di ANCI Emilia-Romagna "è un importante risultato a tutela dei piccoli Comuni sotto i 3000 abitanti che, a causa delle scarse risorse finanziarie e di personale, non sempre riescono a rispondere tempestivamente alle richieste di dati. Ora attendiamo e speriamo che la proposta venga approvata in aula" .

“Apprendiamo con favore dell'accoglimento in Commissione Bilancio del Senato della richiesta dell'ANCI di tenere conto delle oggettive difficoltà dei piccoli Comuni nell'adempiere ai molteplici obblighi di comunicazione cui sono tenuti e, nello specifico, in merito alla sanzioni Istat notificate a migliaia di piccoli enti” , afferma Massimo Castelli,  sindaco di Cerignale e delegato nazionale Piccoli comuni ANCI.
“Occorre una giusta flessibilità, a fronte delle notevoli incombenze alle quali siamo sottoposti, con personale sempre più ridotto e con richieste crescenti di comunicazione di dati spesso di scarsa utilità; i Comuni di fronte ad una massa di adempimenti richiesti si trovano inoltre nella condizione di dover dare priorità alle questioni più urgenti. L' emendamento approvato ieri va in questa direzione prevedendo una sospensione delle sanzioni comminate ai Comuni fino a 3mila abitanti e una proroga dei termini di comunicazione dei dati fino al 30 novembre prossimo, potendo evitare così le sanzioni previste. L'ANCI aveva richiesto l'estensione della sospensione per i Comuni fino a 5.000 abitanti”.

“L'Associazione continuerà a battersi -  conclude Castelli - per la necessità di semplificare il sistema nel suo complesso, ormai letteralmente ingolfato di richieste di sempre maggiori quanto spesso superflui adempimenti a carico degli stessi enti e dello stesso personale".

Domande frequenti

 

Progetti speciali

  • Accordo fra Agenzia delle Entrate e Comuni per il recupero dell’evasione fiscale.

  • Percorsi, opportunità e strategie per i Comuni in Regione, in Italia e in Europa.

 

Calendario eventi

 
Mese prec. Ottobre 2017 Mese suc.
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
           
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31