Le novità 2015 nella gestione del personale - ANCI Emilia-Romagna

Vai ai contenuti principali
Sei in: Home - Aree Tematiche - Personale, organizzazione e... - Documentazione - Le novità 2015 nella gestione del personale  

Le novità 2015 nella gestione del personale

Corso in house a catalogo:

Le novità 2015 nella gestione del personale

DURATA

mezza giornata

PROGRAMMA

La programmazione dei fabbisogni e il dimensionamento degli organici

Cenni:

  • gli effetti della mobilità e delle posizioni eccedentarie sulla programmazione
  • l’utilizzo delle graduatorie
  • la prioritaria immissione nei ruoli degli Enti Locali dei vincitori di concorso

Approfondimenti:

  • La stabilizzazione dei contratti flessibili e le novità introdotte dalla legge di stabilità 2015
  • Le facoltà assunzionali negli enti soggetti al patto di stabilità dopo il D.L. n.78/2015 con particolare riferimento al personale delle scuole comunali anche alla luce della Circolare n.3/2015 del Dipartimento
  • Gli effetti della mobilità del personale dipendente delle Città metropolitane e delle province dopo la legge di stabilità 2015; le posizioni della Corte dei Conti e della Funzione Pubblica.
  • La spesa del personale e le diverse accezioni; le diverse posizioni della Corte dei Conti
  • Il ricorso ai contratti di cui all’art. 36 del TUPI e l’applicazione dell’art.9, comma 28 della L. n.122/2010; le novità applicabili alla Pubblica Amministrazione per i contratti a tempo determinato
  • La mobilità del personale e il passaggio tra amministrazioni

Cenni:

  • l’assegnazione a nuove mansioni
  • il trasferimento del personale
  • l’assegnazione temporanea e il comando
  • le eccedenze di personale e le mobilità
  • le convenzioni per utilizzo del personale delle città metropolitane e provinciale

La contrattazione collettiva decentrata e integrativa

  • La limitazione ai fondi decentrati e le modalità operative per l’applicazione a partire dal 1° gennaio 2015 dell’art. 9, comma 2-bis della L. n.122/2010
  • Il D.Lgs. n.118/2011, il Documento Unico di Programmazione nella eventuale previsione di risorse variabili; la nuova posizione dell’ARAN rispetto all’art.15, co.5 del CCNL 1.4.1999
  • La Circolare RGS sulla composizione del fondo 2015

Cenni:

  • La finalizzazione delle risorse decentrate ai sensi dell’art.7, comma 5, dell’art.45 del D. Lgs. n.165/2001 e delle diverse disposizioni contrattuali; la disciplina dell’art.9, comma 21 della L. n. 122/2010 e l’istituto delle progressioni economiche orizzontali
  • La disciplina introdotta dall’art.4 del D.L. n.16/2014. La definizione delle misure conseguenti al mancato rispetto di vincoli finanziari posti alla contrattazione integrativa e all’utilizzo dei relativi fondi
  • I meccanismi di adeguamento retributivo e i rinnovi contrattuali

Le novità della riforma Madia (Legge n. 124/2015): aspetti inerenti la gestione del personale del comparto EE.LL.

COME ORGANIZZARE IL CORSO

Il corso viene attivato su richiesta di Comuni e Unioni. Per specifiche, costi e modalità di attivazione contattare la segreteria organizzativa di ANCI Emilia-Romagna:

Brunella Guida
Tel. 051 6338901
Mail brunella.guida@anci.emilia-romagna.it

Domande frequenti

 

Progetti speciali

  • Accordo fra Agenzia delle Entrate e Comuni per il recupero dell’evasione fiscale.

  • Percorsi, opportunità e strategie per i Comuni in Regione, in Italia e in Europa.

 

Calendario eventi

 
Mese prec. Ottobre 2020 Mese suc.
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31